Via Giovanni Berta, 199, 86170 Isernia IS
tel. +39 0865 299490

MECCATRONICA: Ultime settimane per comunicare i requisiti per l’attività.

Il 5 gennaio 2013 è entrata in vigore la L. 224/2012 che ha modificato la L. 122/92 (disciplina degli autoriparatori), introducendo la sezione meccatronica in sostituzione delle precedenti sezioni di meccanica-motoristica ed elettrauto, che sono state soppresse. A seguito delle modifiche introdotte, entro il 5 gennaio 2018 la figura del meccanico e dell’elettrauto dovranno quindi confluire in un’unica figura professionale, pena la sospensione dell’attività. Vediamo quali sono i soggetti interessati a questa comunicazione e come devono procedere.

La normativa di partenza è la legge 5 febbraio 1992 n. 122 recante “Disposizioni in materia di sicurezza della circolazione stradale e disciplina dell’attività di autoriparazione”, la quale fa rientrare tra le attività di autoriparazione “tutti gli interventi di sostituzione, modificazione e ripristino di qualsiasi componente, anche particolare, dei veicoli e dei complessi di veicoli a motore, di impianti e componenti fissi”.

L’attività di autoriparatore può essere esercitata soltanto dalle imprese in possesso dei requisiti morali e professionali individuati dalla legge n. 122/1992 che hanno presentato alla Camera di Commercio della provincia di attività un’apposita SCIA (segnalazione certificata di inizio attività).

La succitata legge 11 dicembre 2012 n. 224 ha stabilito nuove disposizioni in materia di attività di autoriparazione, sostituendo il comma 3 dell’art. 1 della L. 122/1992 deliberando che: “l’attività di autoriparazione si distingue nelle attività di meccatronica, carrozzeria, gommista”.

Questa nuova formulazione dell’articolo implica che meccatronica incorpori le attività di meccanica/motoristica ed elettrauto; non è pertanto più possibile presentare dal 5 gennaio 2013 una segnalazione di inizio attività per meccanica/motoristica e/o per elettrauto ma soltanto per meccatronica.

La nuova normativa ha previsto le seguenti disposizioni transitorie:

  • le imprese che, alla data del 5 gennaio 2013, sono già iscritte nel registro delle imprese e abilitate sia alle attività di meccanica motoristica sia a quella di elettrauto sono abilitate allo svolgimento della nuova attività di meccatronica. La procedura di conversione di diritto alla nuova sezione “MECCATRONICA” è stata effettuata dall’Ufficio del Registro delle Imprese. Coloro che ritengano di avere diritto alla procedura di conversione automatica ma non sono in possesso di una visura aggiornata possono segnalare il proprio caso all’indirizzo imprese@molise.camcom.it
  • le imprese che alla data del 5 gennaio 2013 sono iscritte nel registro delle imprese solo per una delle due attività di meccanica motoristica o di elettrauto possono proseguire sino al 4 gennaio 2018. Entro tale termine il responsabile tecnico preposto alla gestione tecnica deve regolarizzare la propria posizione o con la frequenza obbligatoria di un corso professionale di 40 ore riconosciuto dalla Regione o dimostrando di aver esercitato idonea attività anche per l’altra sezione nel triennio precedente al 5 gennaio 2013.

Il corso regionale di 40 ore deve essere frequentato entro il 4 gennaio 2018 anche dalle imprese di nuova costituzione con attività limitata ad una sola sezione (meccanica motoristica/elettrauto) iscritte dopo il 5 gennaio 2013 per le quali il titolare/legale rappresentate si è impegnato con apposita dichiarazione a frequentare/far frequentare al responsabile tecnico l’apposito corso regionale.

Queste ultime imprese sono quelle la cui visura camerale reca la seguente precisazione: “impresa abilitata all’attività di meccanica motoristica/elettrauto ai sensi e nei termini previsti dal punto 7 della circolare ministeriale n. 3659/C dell’11 marzo 2013”.

Visualizza la Locandina del Corso proposto da Confartigianato Imprese Molise

Condividi questo articolo

Altre notizie recenti

Make up Artist Applying Mascara

CONVOCAZIONE ASSEMBLEA ESTETISTI

ISERNIA, 26/05/2022Prot. N.  U  24 Ai  Sigg.ri Soci  Dell’Associazione di Mestiere ESTETISTIdell’Unione Interprovinciale degli Artigianie delle Piccole Imprese delle Province di Campobasso e Isernia– Confartigianato

modulo richiesta consulenza
Compila i campi del modulo per essere contattato dai professionisti convenzionati
Seleziona quali sono le aree per le quali richiedi consulenza
Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679
Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (in seguito anche Regolamento), Confartigianato Imprese, con sede in Via S. Giovanni in Laterano 152 – Roma, in qualità di Titolare del trattamento, la Informa che il trattamento dei suoi dati personali, realizzato con strumenti anche automatizzati attraverso misure di sicurezza tali da garantire la tutela e la massima riservatezza dei dati, è effettuato per: – favorire la sua iscrizione ad una Associazione territoriale facente riferimento al sistema Confartigianato Imprese. Il conferimento dei dati è necessario e un eventuale rifiuto può comportare l’impossibilità di perseguire la finalità menzionate. La base giuridica per lo svolgimento delle attività è l’adesione dell’impresa a Confartigianato Imprese e la conseguente determinazione del rapporto associativo, nonché gli obblighi di legge. I dati personali saranno conservati per tutta la durata del rapporto associativo e successivamente saranno conservati per il tempo necessario ad assolvere gli obblighi di legge; tali dati saranno inoltre conservati nei limiti dei tempi prescrizionali previsti per l’esercizio dei diritti discendenti dal rapporto instaurato.
Inviare la newsletter richiesta e informarla sulle nostre iniziative, attività e progetti. Tali comunicazioni saranno realizzate attraverso l’invio di e-mail. La base giuridica del trattamento dei suoi dati è il consenso. Il conferimento dei dati per tali attività è facoltativo e un eventuale rifiuto può comportare l’impossibilità per il Titolare di perseguire le finalità su menzionata. Lei ha il diritto di revocare il consenso in qualsiasi momento. La revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento in base al consenso da lei fornito prima della revoca. I dati personali verranno conservati fino a quando non manifesterà la Sua volontà di non ricevere le newsletter. I dati, che non saranno diffusi, potranno essere comunicati a società terze per la realizzazione delle finalità su menzionate e a soggetti cui la facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge e/o di normativa secondaria. Inoltre, i dati saranno trasmessi all’Associazione locale di riferimento per e consentirle di contattarla direttamente. In caso di richieste o domande sul trattamento dei Suoi dati da parte della Confederazione, La preghiamo di contattare il Responsabile della protezione dei dati nominato da Confartigianato Imprese al seguente indirizzo e-mail: info@ confartigianatomolise.it. Le ricordiamo, infine, che potrà esercitare i diritti contemplati dal Regolamento, scrivendo a info@confartigianatomolise.it.